Yara: malore in carcere per Bossetti. Il Parroco: “Ci auguriamo che non sia stato lui”

Yara Gambirasio (screenshot SkyTg24)
Yara Gambirasio (screenshot SkyTg24)

Una leggera tachicardia, probabilmente causata dal forte stress di questi giorni. Secondo quanto riportato da L’Eco di Bergamo Massimo Bossetti – accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio – ieri mattina sarebbe stato sottoposto, in carcere, a una serie di accertamenti sanitari, dopo aver accusato un malore improvviso.

Nulla di grave dunque per Bossetti, scosso probabilmente per aver passato quasi una settimana in regime di isolamento e lontano dalla famiglia. Per l’uomo – presunto killer della tredicenne di Brembate – sembra sia stato dato l’ordine che venga spostato il meno possibile.

Intanto, pochi minuti fa, il parroco della comunità di Bossetti, nell’omelia ha detto: “Ci auguriamo che non sia lui l’assassino di Yara”.

Redazione online