Panchina Italia: i primi nomi per il dopo Prandelli

Cesare Prandelli (getty images)
Cesare Prandelli (getty images)

Il calcio italiano è nel caos. Una vera e propria rivoluzione che azzera tutto, dai vertici del calcio italiano fino alla panchina della nostra Nazionale.
Il fallimento di un progetto tecnico che ha portato alle inevitabili dimissioni di tutti. Dimissioni di Giancarlo Abete, il presidente della Figc, e di Cesare Prandelli , entrambe irrevocabili.

Era nell’aria, che in caso di mancata qualificazione la sua scelta sarebbe stata questa. Ora tutto è diventato ufficiale. Il favorito per la guida della scottante panchina della nazionale è Massimiliano Allegri, che per le sue caratteristiche potrebbe dare continuità al lavoro iniziato da Prandelli.
Gli altri nomi sono Roberto Mancini, che si è appena liberato dal Galatasaray e Luciano Spalletti, ancora sotto contratto con lo Zenit San Pietroburgo.
Per far risorgere l’Italia da questo ennesimo fallimento calcistico sarebbe importante ripartire da un nome altisonante, che abbia gli attributi giusti per portare la nostra nazionale ad alti livelli. Conte o Ancellotti sarebbero i nomi più giusti, ma difficilmente si libereranno dai loro club. Due vincenti che hanno la forza per far rinascere l’Italia.
Oggi resta solo tanta amarezza e la consapevolezza di aver concluso un Mondiale dopo solo 9 giorni. Tanto onore a Cesare Prandelli che ha capito di aver fallito e si è subito dimesso, cosa che in Italia capita molto raramente.

Michele D’Agostino