Spagna: l’Infanta Cristina rinviata a giudizio

Cristina, Infanta di Spagna (Foto: Carlos Alvarez/Getty Images)
Cristina, Infanta di Spagna (Foto: Carlos Alvarez/Getty Images)

Guai per Cristina di Borbone, l’Infanta di Spagna e sorella del neo re Felipe VI. La figlia secondogenita di Juan Carlos e della ex regina Sofia era stata coinvolta in uno scandalo di corruzione che aveva travolto il marito, Inaki Urdangarin. Ora, al termine delle indagini sul “caso Noos”, una fondazione sportiva che avrebbe illecitamente ricevuto fondi pubblici, Cristina è stata rinviata a giudizio per i reati di riciclaggio e frode fiscale. Nell’inchiesta, il principale accusato è il marito, per il reato di appropriazione indebita di fondi pubblici.

L’istruttoria sul caso Noos, condotta dal Tribunale di Palma di Maiorca, si chiude oggi con le richieste di rinvio a giudizio, dopo tre anni di indagini.

I fatti oggetto dell’indchiesta risalgono al periodo 2007-2008. La notizia del rinvio a giudizio dell’Infanta di Spagna è stata data dal quotidiano spagnolo El Pais.

Redazione