Raiola difende Balotelli: “E’ disperato”. Poi attacca Prandelli e Barbara Berlusconi

Mino Raiola (Getty Images)
Mino Raiola (Getty Images)

Mario Balotelli ha subito molte critiche dopo l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali e l’unico ad aver preso le sue difese è stato Adriano Galliani, il quale nella giornata di ieri aveva dichiarato: “Non ho capito si critichi soltanto Balotelli. Lui è l’unico attaccante che ha segnato un gol e mi sembra anche sia stato l’unico ad aver creato situazioni pericolose. Sembra non sia uscita l’Italia dal Mondiale, ma sia uscito soltanto Balotelli. Evidentemente è l’unico giocatore di valore che ha la Nazionale perché si parla di lui e basta. E’ l’unico attaccante ad aver segnato, gli altri non si sono proprio visti”.

Parole importanti quelle dell’amministratore delegato del Milan, alle quali si sono aggiunte quelle di Mino Raiola. L’agente di Balotelli ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport e non ha avuto peli sulla lingua nel difendere il suo assistito: “E’ vergognoso prendersela con il solo Balotelli: questa sì che è mancanza di equilibrio, specchio di un Paese in cui il calcio è morto. Ma qualcuno in Italia pensava davvero di vincere il Mondiale? Io non mi sono stupito di questo fallimento. In Europa i nostri club non vincono più, come poteva la Nazionale fare il miracolo? Distinguiamo il calcio giocato dai nostri problemi veri. Non giudico le persone, non conosco Prandelli, ma la sua idea tattica era perdente. Come si può pensare di vincere con un solo attaccante in campo? Anche la Costa Rica ne schierava tre“.

Sul morale del giocatore si è così espresso: “È triste, anzi disperato. Solo Galliani lo ha tutelato mentre dalla Figc silenzio assoluto. Invece lui non ha accusato nessuno, semmai è depresso perché sa di non essere riuscito a esprimere tutto il suo talento. Problemi di atteggiamento? È il solito equivoco. Io dico solo che è sottoposto a pressioni incredibili, ha tutta l’Italia addosso. Lui reagisce alla sua maniera, ma vi assicuro che non è semplice la sua situazione. Cosa gli devo dire? Io non ci riuscirei“.

Infine Raiola ha parlato del futuro di Balotelli al Milan: “Mario sta dove gli vogliono bene. Apprezzo le frasi di Galliani, ma ora voglio rispondere anche a quelle di Barbara Berlusconi. Se per lei è sostituibile, mi chiami in sede e una soluzione la troviamo: come sono abituato a fare. Ricordo che Mario aveva altre offerte importanti. Lui al Milan c’è per cuore, lei non lo so“.

Matteo Bellan