Indecente episodio di femminicidio in Pakistan

Pakistan (Getty Images)
Pakistan (Getty Images)

Increscioso episodi di femminicidio è accaduto in Pakistan. Una giovane ha rifiutato la proposta di matrimonio e per questo motivo è stata bruciata viva dal suo pretendente. È accaduto in Pakistan – nella provincia del Punjab, distretto di Toba Tek Singh – dove la giovane è morta per le terribili ustioni.

Gli inquirenti hanno riferito di aver arrestato un ragazzo, identificato come Fayaz, che avrebbe usato la benzina per dare alle fiamme la ragazza. Il caso è trattato come omicidio volontario e le indagini stanno andando avanti per trovare la verità

L’uccisione di una giovane per un rifiuto non è il primo caso di questo tipo in Pakistan: secondo l’Ong in difesa delle donne ‘Smile Again’, oltre 90 donne sono state sfigurate dall’acido nel solo 2013. Un crimine particolarmente diffuso nelle provincie rurali e più arretrate del Punjab e del Sindh meridionale. Quest’ultimo episodio, tra i più gravi, è avvenuto proprio mentre il Parlamento di Islamabad sta discutendo una proposta di legge anti stupro, altro crimine in crescita nel Paese.

Redazione online