Cagliari, Zeman si presenta: ”Che entusiasmo”. Poi ecco le frecciatine…

Zdenek Zeman (getty images)
Zdenek Zeman (getty images)

 

Zdenek Zeman ha iniziato oggi la sua avventura al Cagliari con la conferenza stampa. Il tecnico boemo ha parlato della nuova esperienza rossoblu, ma come al solito ha risposto alle domande dei giornalisti anche su altri argomenti extra Cagliari. Ecco alcune delle sue parole: ”Avevo già un accordo con il Bologna, ma poi mi ha spaventato la situazione societaria. Mi fa piacere essere a Cagliari, dove c’è entusiasmo, c’è una nuova proprietà che ha voglia di fare e quindi secondo me è andata bene per me – riporta Gazzetta.it -. Il Cagliari fa la Serie A da tanti anni, ora è cambiata la proprietà e penso che cambierà molto, perché Cellino e Giulini sono due persone penso completamente diverse. Cellino lo conosco da tanti anni, è uno vulcanico, uno che si fa sentire e vedere, mi sembra invece che Giulini sia un tipo tranquillo, che ama stare più dietro le quinte. Astori? Non esistono giocatori incedibili Vuole migliore, è giusto, spera rimanga con noi. Cossu? E’ un po’ avanti con l’età; bisogna vedere con quali motivazioni vuole continuare. A me piace stare sul campo, a contatto con i giovani perché mi fanno ringiovanire. Il calcio italiano?Non è più dove era prima. Abbiamo pensato di essere i più bravi: siamo rimasti indietro. De Rossi? Non sono io che ho sofferto lui. Forse lui ha sofferto me…”.

Redazione online