Germania: Parlamento approva salario minimo garantito

Il Bundestag di Berlino (Getty Images)
Il Bundestag di Berlino (Getty Images)

Il Bundestag, la camera bassa del parlamento tedesco, ha approvato con un’amplia maggioranza (535 voti a favore su 601 votanti) l’introduzione di un salario minimo a livello nazionale.

Il “Mindestlohn”, la nuova misura introdotta per la prima volta nella storia della Germania entrerà in vigore a partire dal 2015 e consiste in una paga minima di 8,50 euro lordi all’ora.

Quello del salario minimo garantito è stato uno degli accordi richiesti dalla Spd come presupposto per la creazione del governo di Grosse Koalition Merkel III.

Redazione