Milan, Berlusconi conferma De Sciglio. Cerci alternativa a Iturbe

Silvio Berlusconi (Getty Images)
Silvio Berlusconi (Getty Images)

 

Silvio Berlusconi questa mattina ha incontrato Matteo Renzi per un importante vertice politico nel quale si sarebbe toccato anche il tema calcistico. Il presidente onorario del Milan avrebbe confermato la permanenza di Mattia De Sciglio in rossonero. Queste le sue testuali parole riportate dall’Ansa: “De Sciglio non sarà ceduto e resterà al Milan“. Queste parole sono importati visto che il terzino della nazionale italiana veniva indicato tra i possibili partenti per fare cassa e reinvestire il denaro guadagnato sul mercato. Anche se nelle ultime ultime  settimane il pressing del Real Madrid si è affievolito notevolmente.

In entrata il Milan continua a puntare su Juan Manuel Iturbe del Verona, ma in questo momento sembra che la Juventus sia in vantaggio avendo già raggiunto l’accordo con l’argentino ed essendo molto vicino a raggiungerlo anche con i veneti. La richiesta è di 27 milioni di euro, i bianconeri si sono spinti fino a 23 e potrebbero anche rilanciare, magari inserendo una contropartita tecnica. I giocatori di cui si parla sono Fabio Quagliarella, Sebastian Giovinco e Luca Marrone.

Il Milan si è appena liberato dell’ingaggio di Ricardo Kakà, volato negli Stati Uniti per firmare con Orlando City, e adesso vorrebbe fare lo stesso con Robinho che sembra anche lui diretto verso la Major League Soccer. Il club di via Turati sta cercando di reperire risorse per dare l’assalto a Iturbe, ma se questo obiettivo dovesse sfumare vengono prese in considerazione alternative importanti. La prima è Alessio Cerci del Torino, società con la quale i rossoneri vanta ottimi rapporti. Una trattativa si potrebbe impostare sulla base di 18 milioni di euro. L’altra opzione è Ezequiel Lavezzi che sta incontrando difficoltà nel rinnovare il proprio contratto con il Psg. Il Milan ha già avviato i contatti con l’entourage del Pocho. I prossimi giorni saranno decisivi.

Matteo Bellan