Ue: procedura di infrazione contro l’Italia per l’arsenico negli acquedotti

Rubinetto (Sean Gallup/Getty Images)
Rubinetto (Sean Gallup/Getty Images)

Nuovi guai per l’Italia. La Commissione Europea ha aperto una procedura di infrazione, un’altra, nei confronti del nostro Paese per la contaminazione dell’acqua potabile con arsenico e fluoro. Un problema molto grave, che riguarda in particolare gli acquedotti del Lazio, dove ancora le acque risultano avvelenate nonostante siano già state concesse diverse deroghe, una all’anno per tre anni di seguito.

In ben 37 zone del Lazio i limiti sulle quantità di arsenico nell’acqua continuano ad essere violati. Da qui la decisione della Commissione europea di intervenire.

Redazione