Bilancio di Montecitorio: nel 2014 i gruppi parlamentari hanno ricevuto 32 milioni di euro

Piazza Montecitorio, Roma (Getty images)
Piazza Montecitorio, Roma (Getty images)

I gruppi parlamentari della Camera nel 2014 hanno ricevuto complessivamente 32 milioni di euro. Lo si apprende dal bilancio di Montecitorio che è da oggi online sul sito web della Camera con il preventivo per l’anno finanziario 2014 e il conto consuntivo riguardante il 2013.
Nel biennio 2013-2014 la Camera ha tagliato costi per un valore pari a 138,3 milioni di euro: 100 milioni derivano da una riduzione di 50 milioni all’anno della dotazione; a questi si aggiungono i tagli chiesti dal governo agli organi costituzionali con il decreto Irpef che hanno portato un beneficio, sul fronte dei risparmi per lo Stato, pari a dieci milioni nel 2013 e a 28,3 per il 2014. Nel consuntivo è possibile visionare, per la prima volta, anche i rendiconti 2013 di ogni gruppo parlamentare.
Nel quadro del contenimento di spesa è stato prorogato fino al 2016 il congelamento di indennità, diaria e contributo per le spese legate all’esercizio del mandato parlamentare per i deputati, inizialmente previsto fino al 2015. Un ulteriore risparmio, pari a 18,5 milioni di euro, si realizzerà nel 2016: a dipendenti ed ex dipendenti di Montecitorio non verranno infatti restituite le somme dovute per il mancato adeguamento automatico di pensioni e stipendi.

Redazione