Vacanze. -11,4 milioni di italiani in partenza rispetto al 2008

Vacanza (Joe Raedle/Getty Images)
Vacanza (Joe Raedle/Getty Images)

Secondo una ricerca effettuata da Federconsumatori, sarebbe ancora molto basso il numero di cittadini italiani che sceglierà di intraprendere per l’estate un periodo di villeggiatura lungo almeno una settimana. La cifra individuata dall’associazione è quella del 31% del totale della popolazione, corrispondente a circa 18,6 milioni di persone.

La fotografia scattata da Federconsumatori sulla realtà degli italiani villeggianti è indicativa di un periodo di ancora forte insicurezza economica che il paese sta attraversando. Interessante, da questo punto di vista, un raffronto con la situazione nel 2008, l’anno in cui la crisi fece per la prima volta sentire la propria presenza; nel 2008 ad andare in vacanza erano 29, 4 milioni di cittadini, oggi il numero si è ridotto di almeno dieci milioni.

“Una riduzione drammatica a maggior ragione se si pensa che il turismo è un settore chiave per l’economia del Paese. Il rilancio di questo comparto rappresenta un’enorme opportunità di crescita occupazionale e di sviluppo. Per questo è fondamentale favorire il miglioramento dell’offerta turistica in Italia e avviare, di pari passo, un serio piano di rilancio del potere d’acquisto delle famiglie”, hanno affermato a commento dello studio Rosario Trefiletti di Federconsumatori ed Elio Lanutti di Adusbef.

 

Redazione online