Stamina: Procura di Torino chiede rinvio a giudizio per Vannoni e altre 12 indagati

Davide Vannoni (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Davide Vannoni (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Nell’ambito dell’inchiesta sul “caso Stamina”, il metodo impiegato con le cellule staminali per la cura delle malattie degenerative, condotta dai carabinieri del Nas e dal procuratore aggiunto Raffaele Guariniello, la procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, somministrazione di medicinali guasti in modo pericoloso per la salute, esercizio abusivo della professione medica, di Davide Vannoni e altre 12 persone , tra le quali Marino Andolina, vicepresidente di Stamina Foundation, Gianfranco Merizzi, presidente dell’associazione farmaceutica Medestea, la biologa Erica Molino e Carlo Tomino, componente dell’Agenzia Italiana per il Farmaco (Aifa).

Secondo quanto si apprende per gli altri otto indagati, tra i quali uno deceduto, la loro posizione potrebbe essere risolta con una proposta di archiviazione.

L’udienza preliminare è stata fissata al prossimo 4 novembre.

Redazione