Filippine. Paura e morte per il tifone Rammasun: 38 morti

Centro meteorologico filippino che monitora il tifone Rammasun (Getty images)
Centro meteorologico filippino che monitora il tifone Rammasun (Getty images)

L’arcipelago delle Filippine è ancora una volta nell’occhio del ciclone e, mentre ancora lavora per riprendersi dalla devastazione dell’uragano Hayan che a novembre 2013 aveva fatto 6.100 morti e sconquassato la città di Tacloban, si trova a fronteggiare il tifone estivo Rammasun.

Il fenomeno meteorologico ha già provocato nei dintorni di Manila 38 vittime ed ha costretto alla fuga dalle proprie abitazioni migliaia di cittadini.

A rendere noto il bilancio delle vittime sono state le stesse autorità filippini. Dato il protrarsi delle condizioni meteorologiche sfavorevoli, tuttavia, si teme che il numero dei decessi e dei ferimenti possa aumentare.

 

Redazione online