Inter, Thohir chiarisce: ”Con Moratti rapporti buoni, anche se… De Laurentiis non minacci più”

Erick Thohir (Getty Images)
Erick Thohir (Getty Images)

 

Il Presidente dell’Inter Erick Thohir ha concesso un’intervista  a La Gazzetta dello Sport, dove ha parlato di vari argomenti, primo fra tutti il suo rapporto con Massimo Moratti, visto che si vocifera che tra loro ci sia qualche tensione. Thohir dice: ”Moratti è davvero importante, ma ora devo rispettare la sua posizione. Ora preferisce non interferire con le mie decisioni. Ma che sia sempre lì lo dimostra il fatto che quando qualcuno attacca la società lui è pronto a reagire, a prendere posizione. E’ stato il leader del club per 18 anni, anche io farei come lui. Poi è vero che a volte ci sono delle divergenze, ma l’importante è confrontarsi su tutto. E spesso dagli scontri nascono soluzioni vincenti per il club. Se litighi per qualcosa, vuol dire che ci tieni”.

L’indonesiano si è soffermato poi sulla polemica De Laurentiis-Mazzarri, col Presidente del Napoli che non perde occasione per attaccare il suo ex tecnico: ”Alcuni mesi fa c’era stato un attacco della Juve ed è stato giusto rispondere a tono. Infatti poi abbiamo chiarito. I miei rapporti con De Laurentiis sono ottimi, ma se continua a punzecchiare il nostro allenatore vuol dire che avremo una rivalità in più. Diciamo un derby in più. Che non è poi un male, visto che ci sono soltanto due sfide all’anno contro il Milan”.

Chiusura col suo rapporto con Mazzarri: ”Lunedì eravamo in pullman insieme e lo prendevo in giro. Mi piace la sua carica in partita e vedendolo sorridere spesso gli ho detto che ero preoccupato perché se lui sorride la squadra si rilassa. Scherzavo, ovviamente, ma davvero vorrei che il gruppo avesse la stessa faccia da battaglia che ha Mazzarri. Uno che non si rilasserà mai del tutto, cerca sempre il meglio. E’ parte del suo carattere”.

Marco Orrù