Firenze: affittava stanze a ragazze e poi le spiava

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:24
Volante polizia

Un sofisticato congegno era stato installato da un arzillo 78enne in una stanza della sua casa che affittava a delle ragazze romene, per poterle spiare. Il fatto è accaduto a Firenze. L’anziano, un elettricista in pensione, scrive il quotidiano La Nazione, aveva nascosto dentro la plafoniera di un neon a muro, nella camera delle ragazze, una micro telecamera con obiettivo spia in grado di riprendere l’intera stanza, anche in penombra.

La telecamera era puntata sui letti delle ragazze, due romene di 22 e 29 anni. Il congegno era poi collegato ad un monitor lcd che si trovava sul comodino della camera da letto dell’anziano, confinante con quella delle due giovani. Il gioco, però è durato poco, le ragazze hanno scoperto la telecamera nascosta e hanno chiamato subito la polizia.

Il nonnetto spione, che in questi giorni è fuori città, verrà denunciato per interferenze illecite nella vita privata.

Redazione