Gaza: già finita la tregua, cancellati i negoziati

Raid aerei su Gaza (Getty images)
Raid aerei su Gaza (Getty images)

La tregua umanitaria su Gaza, concordata tra Israele e Hamas su proposta di Usa e Onu, che sarebbe dovuta durare 72 ore, si è interrotta nel giro di pochissime ore  o forse non c’è proprio stata, visto che le persone hanno continuato a morire in raid ed operazioni militari. Le armi hanno ripreso a sparare, tra le accuse reciproche delle parti in conflitto.

L’annuncio della fine del cessate il fuoco è arrivato in tarda mattinata dalle autorità israeliane, che, citate da Radio Gerusalemme, hanno dichiarato che per Israele la tregua era da ritenersi finita e ne hanno informato l’inviato delle Nazioni Unite nella zona, Robert Serry. Nel frattempo, l’Egitto ha deciso di cancellare i colloqui tra israeliani e palestinesi per un cessate il fuoco duraturo nella Striscia di Gaza, che erano previsti al Cairo nelle ore della tregua umanitaria.

Il governo israeliano ha accusato Hamas di aver violato il cessate il fuoco concordato a partire dalle 8, ora locale, di oggi. Mentre fonti palestinesi davano notizia dell’uccisione di otto persone a Rafah per mano dell’artiglieria israeliana, proprio mentre era in corso la tregua. Colpi di artiglieria erano stati poi segnalati dai palestinesi nel Nord della Striscia di Gaza. Ancora prima, un colpo di mortaio era caduto presso Kerem Shalom, nel sud d’Israele. Fonti del governo israeliano hanno accusato “Hamas e le altre organizzazioni terroristiche a Gaza” di aver “violato il cessate il fuoco per il quale si erano impegnate davanti al segretario di Stato Kerry e al Segretario generale dell’Onu” Ban Ki-moon.

Ieri sera Israele e Hamas avevano raggiunto un accordo per una tregua umanitaria di 72 ore a Gaza, accettando una proposta congiunta di Stati Uniti e Nazioni Unite, i quali in una nota comunicavano di aver ricevuto rassicurazioni rassicurazioni dalle parti in conflitto per un cessate il fuoco incondizionato durante il quale sarebbero state avviate delle trattative per una tregua più duratura. A quest’ultimo scopo le delegazioni di israeliani e palestinesi si sarebbero dovute incontrare al Cairo per i negoziati. Ma tutto si è risolto in un nulla di fatto.

Intanto, i media israeliani danno notizia del rapimento di un soldato israeliano a Gaza.

L’Unione Europea ha espresso rammarico per la mancata attuazione della tregua tra israeliani e palestinesi.

Redazione