Cina, devastante esplosione in una fabbrica: 65 morti e centinaia di feriti

Esplosione fabbrica (Getty images)
Esplosione fabbrica (Getty images)

Ennesima tragedia in Cina dove si è verificata un’esplosione nello stabilimento della Zhongrong Plantig, una fabbrica di spray per pulire le automobili situata a Kushan, nella provincia del Jiangsu, nella parte orientale del paese.
La deflagrazione ha provocato la morte di 65 persone e circa un centinaio di feriti, alcuni dei quali gravemente ustionati.
Al momento del drammatico incidente, vi erano circa 200 operai, tra i quali 45 sono morti all’istante.

Secondo i primi accertamenti, la causa dell’esplosione potrebbe risalire ad uno scaldabagno surriscaldato. Tuttavia in base ad altre indiscrezioni, l’esplosione si è verificata all’interno di un capannone in cui avviene la rifinitura delle ruote. Come riporta il Corriere.it, viene anche ipotizzato che l’esplosione potrebbe essere stata provocata da una fiamma rimasta accesa in una camera riempita di polveri di alluminio della lavorazione, che hanno preso fuoco e hanno provocato lo scoppio.
L’azienda fornisce grandi marchi internazionali come la General Motors e altre compagnie occidentali.

Redazione