Cina. Sisma di oltre 6 gradi fa 150 morti nel sud-est

Terremoto in Cina (STR/AFP/Getty Images)
Terremoto in Cina (STR/AFP/Getty Images)

Un sisma di magnitudo tra i 6.5 e i 6.1 gradi ha portato terrore e morte nella Cina sud-orientale. La regione colpita dal terremoto è quella altamente sismica della provincia dello Yunnan, area in cui anche in passato si sono registrati eventi di questo genere. I decessi che fino a questo momento sono stati registrati e riportati dall’agenzia stampa cinese Xinhua sono 150, ma si teme che il numero possa crescere a causa dei tanti feriti e dispersi prodotti dall’evento geologico.

Al momento le autorità e i cittadini sono impegnati nelle ricerche di eventuali sopravvissuti i quali potrebbero essere rimasti sotto le macerie della abitazioni andate distrutte nelle zone abitate circostanti la città di Wenping, la più vicina all’epicentro del sisma.

La provincia dello Yunnan dove si è verificato il fatto è estremamente povera e si trova esattamente in corrispondenza di una faglia, quella che congiunge le placche euroasiatica e indiana ed ha dato origine alla zona montuosa che caratterizza la regione al confine con la provincia di Guizhou.

 

Redazione online