Il Commissario alla spending review Cottarelli propone taglio alle partecipate

Carlo Cottarelli (Stephen Jaffe/IMF via Getty Images)
Carlo Cottarelli (Stephen Jaffe/IMF via Getty Images)

Il Commissario che si sta occupando di redigere il rapporto che dovrebbe essere utilizzato per tracciare le linee della spending review, Carlo Cottarelli, ha fatto sapere di essere al lavoro e di avere pronte alcune proposte da sottoporre alla supervisione del Consiglio dei Ministri.

In particolare Cottarelli sta pensando a un taglio drastico nell’ambito delle società partecipate con il quale apportare un risparmio che si aggira tra i 2 e i 3 miliardi.””Oggi invierò il rapporto al comitato interministeriale per la revisione della spesa a palazzo Chigi. Nel dossier c’è una proposta di razionalizzazione con l’obiettivo di massima indicato dalla politica di ridurre il numero da 8.000 a mille in tre anni”, ha affermato il commissario.

“A regime il rapporto sulle partecipate locali stima un risparmio di due-tre miliardi, anche se è difficile una stima corretta perché non è del tutto conosciuta la dimensione delle inefficienze”, ha specificato Cottarelli entrando nel merito delle cifre.

Il commissario sta quindi continuando a fare il suo lavoro e non ha, per il momento, intenzione di rassegnare le dimissioni, nonostante il premier Matteo Renzi abbia velatamente messo in ombra il suo operato affermando che la gestione della spesa non è una questione tecnica bensì una questione “ontologicamente politica”.

 

Redazione online