Iraq, inviato del Vaticano vicino a popolazione civile

Il cardinale FIloni (Franco Origlia/Getty Images)
Il cardinale FIloni (Franco Origlia/Getty Images)

Il Vaticano non lascerà sole le popolazioni civili in Iraq, in questo momento complesso nel quale gli Usa hanno deciso di dare il via a operazioni militari allo scopo di fermare l’avanzate dell’esercito jihadista dell’Isis. Papa Francesco ha infatti deciso di inviare nel Paese il card. Fernando Filoni, Prefetto della congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. Lo ha reso noto lo stesso alto prelato a Radio Vaticana, spiegando che si tratta di un gesto che “manifesta la sollecitudine del Papa verso la situazione di questi cristiani, che in questo momento sono in sofferenza: quella di aver lasciato la casa e di vedere tutte le loro radici tagliate, di essere stati anche umiliati, lasciando le loro case così come erano e cercando rifugio altrove”.

Ha proseguito il cardinale: “Il popolo cristiano di questa area non è purtroppo la prima volta che si vede costretto a migrazioni e anche a sofferenze indicibili. Questo era già cominciato quasi un secolo fa e si è ripetuto poi più volte durante la storia di questi ultimi 90 anni della vita dell’Iraq, quando il territorio passò da Impero Ottomano a diventare uno Stato indipendente come tutti gli altri Paesi della regione”.

Redazione online