Laura Boldrini: Lavorerò per la discussione sulle riforme

La Presidente della Camera Laura Boldrini (Foto: Giorgio Cosulich/Getty Images)
La Presidente della Camera Laura Boldrini (Foto: Giorgio Cosulich/Getty Images)

La presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha rilasciato oggi un’intervista al Corriere della Sera con la quale discute e prende posizione in merito al disegno di legge sulle riforme che attualmente è in discussione al Senato e che dovrebbe presto approdare alla camera parlamentare da lei presieduta.

“Quando la riforma arriverà alla Camera, io farò la mia parte. E’ in discussione qualcosa di particolarmente importante per il Paese e per il futuro, è un esercizio che richiede tanta ponderazione”, ha affermato Boldrini ai giornalisti del Corriere.

“Penso che a fine settembre o inizio ottobre il testo sarà in aula. Mi auguro che ci sia un clima più sereno, capace di entrare nel merito delle questioni senza trascendere. Si può essere assertivi senza insulti”, questo l’auspicio della terza carica dello Stato, la quale punta tutto sul tema del dialogo e della discussione parlamentare: “Userò gli strumenti che il regolamento mi mette a disposizione e mi atterrò alle procedure, come ho fatto finora. Farò di tutto per dare i tempi e le forme di discussione adeguati. La Costituzione non si cambia a ogni legislatura”.

La presidente della Camera ha oggi incontrato gli scout dell’Agesci nel corso di una tavola rotonda organizzata dall’associazione. Durante la sua visita Boldrini è tornata su uno dei temi che più le stanno a cuore, quello della violenza di genere, alla quale l’incontro era dedicato: “Occorre rilanciare l’occupazione femminile perché se le donne lavorano il pil aumenta. Battersi contro la violenza di genere non basta, dobbiamo anche promuovere politiche che rilancino l’occupazione delle donne perché solo se ci saranno più donne e più giovani che lavorano il nostro Paese potrà rialzare la testa”.

 

Redazione online