Come riconoscere i sintomi del cancro al seno -Guarda il VIDEO

howcast_breastcancer_FNC_101110_12-39Vi proponiamo un interessante ed utilissimo video riguardo la prevenzione del cancro al seno.
Il cancro alla mammella è un tumore maligno del seno; raro nel maschio, è molto comune nelle donne, tanto da rappresentare la causa di tumore più frequente nel sesso femminile (si stima che circa una donna su 10 ne venga colpita nel corso della vita). Il fatto che questa forma tumorale sia particolarmente temuta, unitamente alle recenti conquiste della medicina moderna, ha fatto sì che il tasso di mortalità sia notevolmente diminuito rispetto al passato
Controlla l’aspetto esterno e la forma del seno. Questo è il primo passaggio per un autoesame e prevede un’osservazione scrupolosa. Dovresti farlo sia con le braccia sollevate che lungo i fianchi.

Verifica se i capezzoli appaiono diversi. Questo potrebbe essere sintomo di una vasta gamma di problemi, fra cui il tumore al seno. Esamina e senti i capezzoli alla ricerca di qualche anomalia. Variazioni di colore (dovrebbero essere rosa o marroncini ma non rossi), di dimensione e forma possono essere normali. Per questa ragione non fare confronti con il seno di altre donne perché ti causerebbe delle preoccupazioni infondate. Invece esaminati alla ricerca di:
Controlla l’aspetto della cute. Guarda la pelle delle mammelle e dei capezzoli. Potrebbero esserci dei problemi se:

Palpa il seno alla ricerca di rigonfiamenti. Alcune zone indurite o dei grumi possono essere normali, quindi è molto importante che controlli regolarmente le tue mammelle per individuare qualcosa di anomalo: sono i cambiamenti che ti devono allarmare. Ripeti l’autopalpazione quando sei sdraiata a letto o su un’altra superficie comoda perché la posizione supina consente una “lettura” più accurata.