Caserta. Nessuna risposta dalla Reggia a Martin Scorsese

Martin Scorsese (Getty images)
Martin Scorsese (Getty images)

Il regista statunitense, Martin Scorsese, ha scelto alcune località italiane per girare delle scene da includere nel suo nuovo lavoro, The Manipulator. Il film, dedicato alla figura di Alessandro Proto, imprenditore italiano che subì un processo per fronde fiscale, verrà in parte girato presso l’isola di Lampedusa e la Reggia di Venaria Reale a Torino.

Per quanto riguarda l’isola siciliana, lo staff di Scorsese ha fatto debita richiesta presso l’amministrazione comunale, la quale ha concesso la possibilità di utilizzare l’Isola dei Conigli e Cala Greca per i lavori di registrazione.

Più complesso e controverso il percorso per l’assegnazione di spazio alla Reggia, dato che il regista aveva in un primo momento richiesto di poter usufruire dei locali della Reggia di Caserta. Come comunicato dall’ufficio stampa di Scorsese e riportato dal Corriere del Mezzogiorno, le autorità che gestiscono il celebre edificio eretto su progetto di Luigi Vanvitelli non avrebbero accolto la domanda di permesso e non avrebbe degnato lo staff dell’artista americano di una risposta.

“La Reggia di Caserta ma non c’è stata nessuna possibilità di contatto con le amministrazioni locali per poter avviare una trattativa. […] Sono stati contattati tutti gli uffici preposti, dal Comune di Caserta al Ministero per i beni culturali di Roma, ma siamo stati rimandati di ufficio in ufficio senza giungere ad alcuna conclusione”, si legge nel comunicato inviato dall’ufficio stampa.

 

Redazione online