L’opinione pubblica israeliana approva la guerra a Gaza

Gerusalemme (MARCO LONGARI/AFP/Getty Images)
Gerusalemme (MARCO LONGARI/AFP/Getty Images)

 

Secondo un sondaggio sull’opinione pubblica israeliana condotto dall’Israel Democracy Institute e apparso l’8 agosto sul quotidiano israeliano Maariv, il 92 per cento dell’opinione pubblica israeliana risulta a favore della guerra a Gaza. Solo il 7% pensa che questo conflitto non sia giustificato. Il 70 percento ha dichiarato di non avere cambiato le proprie convinzioni politiche alla luce della recente escalation militare. Il 58% dei cittadini dello stato ebraico pensa che Israele non debba assecondare alcuna richiesta di Hamas, né di altre fazioni e che l’esercito debba continuare a combattere finché i militanti di Gaza non si arrenderanno. Il 26 per cento ammette che l’esplosione delle ostilità ha comportato il radicalizzarsi delle proprie convinzioni.
Per tre quarti dell’opinione pubblica israeliana, l’unica soluzione possibile al conflitto consista nel disarmo della resistenza palestinese. Per il 16 percento di essa la pace può  essere raggiunta solamente sradicando Hamas dalla città di Gaza e sottoponendo la Striscia all’autorità del presidente palestinese Mahmoud ‘Abbas. Solo l’otto percento è convinto che la guerra dovrebbe avere come unico obiettivo la stabilizzazione e la messa in sicurezza delle aree meridionali.
Il sondaggio mostra infine come per il 47 percento degli Israeliani vedere in ʿAbbās un valido interlocutore per trovare un compromesso adatto a pacificare la Striscia di Gaza.

Rdazione