Tuffi, Noemi Batki d’argento dalla piattaforma

Il sorriso di Noemi Batki (TOBIAS SCHWARZ/AFP/Getty Images)
Il sorriso di Noemi Batki (TOBIAS SCHWARZ/AFP/Getty Images)

Si arricchisce di un altro argento il medagliere azzurro agli Europei di nuoto in corso a Berlino; a conquistarlo è l’italo-ungherese Noemi Batki, che è arrivata seconda, dietro solo alla britannica Sarah Barrow, nella piattaforma da 10 mt. Si tratta della quinta medaglia agli Europei per la campionessa 26enne nata a Bucarest e arrivata in Italia ad appena tre anni. Al momento il palmares di questa edizione degli Europei conta 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, ma già nel pomeriggio di oggi potrebbe incrementare.

Nona dopo i tuffi eliminatori di questa mattina, la Batki è tornata in piscina molto concentrata, mettendo a segno cinque tuffi da incorniciare e sbagliando solo il sesto, che comunque non sarebbe stato decisivo. Intervistata da Raisport, la campionessa azzurra ha affermato: “Era da un po’ che ero assente da podio, era ora, se non arrivava adesso non arrivava più. Lo volevo tantissimo, era la cosa che volevo di più al mondo tornare a gareggiare a questi livelli, ho lavorato moltissimo, era mia questa medaglia, dovevo soltanto andare a prenderla”.

Amarezza per l’ultimo tuffo: “Potevo farlo un po’ meglio, ma comunque non sarei arrivata prima, ho fatto una gara regolare pensando solo alla mia gara. Ora sto programmando un periodo di allenamenti all’estero, ma ancora non è sicuro, spero che con il risultato di oggi sarò supportata in questo progetto”. Amarezza anche per Michele Benedetti e Giovanni Tocci, medaglia di “legno” nei tuffi sincro dal trampolino da tre metri; per loro, il quarto posto è comunque un gran risultato, considerato che in pratica hanno deciso di gareggiare in extremis, dopo l’infortunio di Tommaso Rinaldi, sostituito da Tocci.

Redazione online