Francia, ministro Montebourg: “Mettere in secondo piano politiche Ue su riduzione deficit”

Arnaud Montebourg (Getty images)
Arnaud Montebourg (Getty images)

Il ministro francese all’economia, Arnaud Montebourg, in un’intervista a LeMonde, lancia un appello affinché “vi sia un’evoluzione delle scelte politiche”, sottolineando che “dobbiamo trovare delle soluzione alternative”.
Il ministro ha evidenziato le tesi di molti esperti che parlano di una minaccia di recessione in Europa, sostenendo che è necessario “dare priorità all’uscita dalla crisi e in tal senso portare in secondo piano la riduzione” definita “dogmatica” ai deficit che per il ministro “porta all’austerità e alla disoccupazione”.

Montebourg esorta ad “alzare la voce” e afferma che “la Germania è intrappolata nella politica di austerità che ha imposto a tutta l’Europa. Quando dico Germania, voglio dire la destra tedesca che sostiene Angela Merkel. La Francia non sente di doversi allineare sugli assiomi ideologici della destra tedesca”.

“Posso soltanto ringraziare Sigmar Gabriel , il mio omologo socialista all’Economia, che spinge nella nostra stessa direzione. Ma non possiamo più lasciar correre”, ha poi sostenuto il ministro francese, all’indomani di un appello del presidente Francois Hollande in favore di un riorientamento delle politiche europee in favore della crescita e dell’occupazione.

Redazione