Onu contro lo Stato Islamico: “Orribili violazioni dei diritti dell’uomo”

Navi Pillay
Navi Pillay

Navi Pillay Alto Commissario dell’Onu per i diritti umani ha accusato lo Stato Islamico di compiere una «pulizia etnica e religiosa» in Iraq ed ha chiesto di giudicare i responsabili di eventuali crimini contro l’umanità. «Gravi e orribili violazioni dei diritti dell’uomo vengono commesse ogni giorno dallo Stato islamico e dai gruppi armati associati – ha detto in una nota – Colpiscono sistematicamente gli uomini, le donne ed i bambini in virtù della loro appartenenza etnica, religiosa o settaria e conducono senza pietà una pulizia etinica e religiosa nelle regioni sotto il loro controllo».

Redazione

 

Redazione