Siria: Onu accusa Isis e regime siriano di crimini contro l’umanità

Commissione d'inchiesta Onu sulla Siria a Ginevra (Getty images)
Commissione d’inchiesta Onu sulla Siria a Ginevra (Getty images)

Nell’ultimo rapporto della Commissione Onu di inchiesta sulla Siria, i jihadisti dell’Isis e le forze governative siriane sono state accusate di crimini di guerra e crimini contro l’umanità.
Secondo il rapporto, presentato oggi a Ginevra, le forze governative hanno commesso massacri, attacchi, torture ed altre violazioni che “equivalgono a crimini cotro l’umanità”, tra cui l’impiego di armi chimiche, probabilmente cloro, in aprile scorso, in Siria occidentale.

Mentre, l’Isis rappresenta “un chiaro pericolo per i civili e in particolare per le minoranze sotto il suo controllo” in Siria e Iraq.

Intanto, la Casa Bianca ha confermato la morte di un cittadino americano in Siria, dopo la rivelazione fatta dai media statunitensi, secondo i quali il giovane combatteva a fianco dei militanti dell’Is e che sarebbe morto in combattimento domenica scorsa.
La portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Caitlin Hayden ha sostenuto che “sapevamo della presenza in Siria del cittadino americano Douglas McAuthur McCain e possiamo confermare la sua morte”.
Secondo la Nbc, McCain si era convertito all’Islam nel 2004.

Ieri, il presidente americano Barack Obama, parlando ai veterani dell’esercito americano a Charlotte, nel North Carolina, ha detto che sradicare il cancro dell’Isis non sarà facile né veloce.
“Vogliamo che giustizia sia fatta e faremo tutto il necessario per catturare coloro che vogliono colpire l’America e per proteggere il nostro paese”, ha detto Obama

Redazione