Google svela “Project Wing”: testate le prime consegne con i droni

drone (BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)
drone (BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

Google ha annunciato di aver portato a compimento un lavoro di quasi due anni denominato “Project Wing”, sperimentando un servizio di consegna con un drone. Ad agosto, il velivolo è stato utilizzato per compiere una trentina di voli nel Queensland, in Australia, dove ha rifornito due contadini di caramelle, acqua, medicine e cibo per cani.

La società di Mountain View ha dichiarato sul proprio blog, a proposito dell’esperimento: “I droni potrebbero aprire nuove prospettive per il mercato delle consegne”. Amazon ha anch’essa cominciato a effettuare questo tipo di “spedizioni”, a dispetto del divieto quasi totale dell’uso di droni commerciali negli Usa.

La Federal Aviation Administration è al lavoro per modificare la normativa esistente, ma al momento è stato permesso solamente un volo di un drone commerciale sulla terra, ossia quello di Bp in Alaska. Google ha cominciato nel 2011 a sperimentare i velivoli senza pilota, ma prevede che ” ci vorranno anni per sviluppare un servizio con piu’ veicoli in grado di effettuare piu’ consegne al giorno”.

Ecco il video di presentazione di “Project Wing”, tratto dal canale Youtube ufficiale di Google: