Ciclismo, Fabio Aru: ”Visto chi ho battuto?”

Fabio Aru (getty images)
Fabio Aru (getty images)

 

Fabio Aru ha compiuto un’altra impresa in questa sua stagione straordinaria. Vittoria alla Vuelta nella tappa con la salita più dura. Il sardo ha staccato tutti al traguardo, seppur di poco. Da Contador a Froome, da Uran a Valverde. Al termine dell’ascesa che l’ha portato alla vittoria, Aru è raggiante: ”Ho lavorato benissimo dopo il Giro. Sono stato in montagna un mese e mezzo per preparare la Vuelta. Sono stati sacrifici che ora mi ripagano. Questa è una vittoria dedicata alla squadra, alla famiglia e alla mia fidanzata che mi sono sempre stati vicini. Meglio questo successo o quello di Montecampione al Giro? Stesso valore, stesso significato. Quella di Montecampione è stata la mia prima vittoria da pro’, questa è la prima all’estero. Poi l’ordine d’arrivo è incredibile. L’idea della fuga finale mi è venuta strada facendo – riporta La Gazzetta dello Sport -. E adesso? Vado avanti giorno per giorno. Io non ho mai fatto una stagione con due picchi di forma ed è la prima volta che partecipo a due grandi giri nello stesso anno. Può darsi che tenga questa condizione o che la migliori. Però potrebbe anche essere che abbia un calo. Vedremo…”.

Marco Orrù