Maltempo, nubifragio nella provincia di Foggia: evacuate 200 persone

vigilidelfuoco-camion

Il ciclone Elettra continua a creare disagi in alcune regioni della penisola: nella provincia di Foggia, si sono registrati degli smottamenti e allagamenti nella notte a causa di un violento nubifragio.
Nell’area di San Marco in Lamis sono state evacuate una cinquantina di persone per via precauzionale e altre 150 nel quartiere San Giuseppe a causa del fango e dei detriti portati a valle dalla violenza dell’acqua.
Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco che hanno soccorso anche una decina di automobilisti rimasti bloccati, tra i quali uno è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di San Severo a causa dello choc e della tensione.
Anche due camionisti bloccati hanno avuto bisogno di soccorsi.
Chiuse al traffico le strade SS 272 e SP 28 coma anche la strada a scorrimento veloce 693, nel tratto tra Carpino e Cagnano Varano.

Il sindaco di San Marco in Lamis, Angelo Cera , ha auspicato che “il ministro dell’Ambiente Galletti possa venire a trovarmi per rendersi conto di persona della grave situazione in cui versa il nostro paese”.
“Le case sono piene di acqua e fango, le strade sono ricoperte di detriti a causa delle diverse frane che si sono verificate a causa delle abbondantissime piogge. E’ un disastro”, ha commentato il primo cittadino, sottolineando che ” se non smette di piovere, la situazione diventerà sempre più difficile, soprattutto per vie delle frane che si sono verificate”.

Cera ha poi aggiunto che si tratta di “una situazione molto grave e pericolosa. Si tratta di una emergenza assoluta anche perché da ieri la pioggia non ha smesso mai di cadere” e annunciato che “stiamo facendo evacuare gli abitanti per un territorio di un chilometro e mezzo circa in cui abitano circa 6000 persone”.

Redazione