Mei di Faenza, vincono Mannarino e i Sud Sound System

Mannarino (screenshot Youtube)
Mannarino (screenshot Youtube)

Verranno assegnati a fine settembre, a Faenza, i premi del Mei, il Meeting delle Etichette Indipendenti, giunto quest’anno alla 20esima edizione. A vincere il premio speciale Pimi, per il miglior progetto indie, è stato il cantautore romano Mannarino, con il disco “Al Monte”, uscito su etichetta Leave srl/Universal Music. Il Pivi, assegnato per il miglior video, è andato invece al brano dei Sud Sound System ‘Do’ Parole’, il cui clip è realizzato da Gabriele Surdo. Per la band raggamuffin salentina, la scelta musicale di un ritorno alle origini del reggae, al genere rocksteady, accompagnato da un videoclip di animazione che richiama atmosfere caraibiche.

Il rap vince invece con Emis Killa, l’artista più trasmesso dal circuito ‘Indie Music Like’. Tra i giovani, invece, vince Capibara: il disco d’esordio ‘Jordan’, accompagnato dal coinvolgente singolo ‘James Harden’, è quello che più ha convinto. Nella sezione video, vincono invece i Gazebo Penguins, che vengono dalla provincia emiliana e sono tra le band del circuito hard-core/punk. Anche nel loro videoclip, ‘Trasloco’, diretto da Mirco Marmiroli, a farla da padrone sono le animazioni.

L’appuntamento è dunque per il 26, 27 e 28 settembre a Faenza, in un’edizione speciale del premio, dedicata quest’anno a Roberto Freak Antoni, che vedrà tra l’altro la partecipazione di Tre Allegri Ragazzi Morti, Zibba, Francesco Baccini, Rezophonic, Ex CCCP e Piotta.

Redazione online