Vuelta, vince a sorpresa Adam Hansen

Adam Hansen (JEFF PACHOUD/AFP/Getty Images)
Adam Hansen (JEFF PACHOUD/AFP/Getty Images)

Ancora reduci dalla bella vittoria di Fabio Aru, capace di resistere alle frullate di Chris Froome e di infilarlo poi con uno scatto a poche centinaia di metri dal traguardo, nuove emozioni ha regalato la 19esima tappa della Vuelta, da Salvaterra do Miño a Cangas do Morrazo. Due i Gpm della giornata, l’Alto do Monte da Groba e l’Alto Monte Faro, entrambi di seconda categoria.

Ad animare la tappa, a una ventina di chilometri dal traguardo, lo scatto di Aleksej Lutsenko, giovanissimo kazako che corre per l’Astana. Il fuggitivo è stato ripreso a 5 km dall’arrivo, poi è toccato ad Adam Hansen scattare. L’australiano non viene ripreso subito e porta a casa un’impresa da finisseur straordinaria. Il gruppo è regolato dal solito John Degenkolb, terzo Filippo Pozzato. Maglia rossa ancora saldamente sulle spalle ad Alberto Contador.

Tre i fuggitivi di giornata, Wout Poels, già tra i protagonisti della fuga di qualche giorno fa, nella tappa vinta poi da Alberto Contador, Laurent Mangel e Pim Ligthart, ripresi in fondo alla salita de l’Alto Monte Faro. Domani nuovo tappone di montagna, da Santo Estevo de Ribas de Sil a Puerto de Ancares: tanti sportivi italiani sognano una nuova impresa di Fabio Aru.

Redazione online