locandina-andron

Dopo il successo internazionale di The Humbling, osannato sia a Venezia che a Toronto, AMBI Pictures di Andrea Iervolino e Monika Bacardi presenta Andròn, una co-produzione europea per la regia di Francesco Cinquemani. Nel cast divi internazionali del cinema, come Danny Glover, Alec Baldwin, Gale Howard e Clara Pasieka, protagonista dell’ultimo film di Cronenberg, astri nascenti come Leo Howard e Michelle Ryan, ma anche star prese in prestito dalla musica, come Skin e dalla moda, come l’indossatore Jon Kortajarena, visto in A single man.

Andròn è un film di genere che si avvale di tecniche ed effetti speciali mai usati prima in un film italiano: la supervisione degli Effetti Speciali Visivi è affidata a Michael Kowalski, uno dei più grandi talenti di Hollywood, l’uomo che ha dato vita a The Amazing Spiderman, The Twilight Saga, Wolverine e The Incredible Hulk.

Sinossi

Non ricordano come ci sono arrivati. Non ricordano nemmeno come si chiamano. Sono un gruppo di sconosciuti prigionieri di un labirinto misterioso e letale. Dovranno trovare le risposte, decifrare i segnali, capire i codici e affrontare un viaggio irto di pericoli per scoprire il segreto di Andròn.

La conferenza stampa

Durante la conferenza stampa di presentazione del film, avvenuta il 13 settembre presso la Casa del Cinema di Roma, Francesco Cinquemani ha dichiarato che “Andròn è una novità nel panorama italiano, perché è stato pensato come una trilogia sci-fi adventure, è un film che elude la classica struttura a tre atti, è stato girato in presa diretta in inglese e vanta un cast internazionale”.

Infatti, il cast della pellicola è indubbiamente corposo: Alec Baldwin, Michelle Ryan, Gale Harold, Skin, Leo Howard, Antonia Campbell Hughes, Jon Kortajarena, Mauro Conte, Korlan Madi, Alex Martin, Gaia Scodellaro, Elettra Mallaby, Clara Pasieka e Danny Glover.

Per quanto concerne le fonti d’ispirazione, il regista Francesco Cinquemani ha precisato che “si tratta di un omaggio al cinema fantastico, di genere e ai suoi maestri: Lynch, Cronenberg, The Cube, Matrix, ecc.”

La cantante Skin al suo esordio cinematografico ha aggiunto: “Per me è stata un’esperienza esaltante: si tratta forse dell’album più bello che abbia mai fatto”.

Gale Harold, grande appassionato di cinematografia italiana, ha anche espresso la sua opinione in merito al progetto: “Lavorare in Italia è stato fantastico, come se fosse Natale tutti i giorni, anche perché il catering  è decisamente migliore rispetto a quello americano… a parte gli scherzi, sono onorato di aver fatto parte di questa crew. Lavorare in Italia è sempre stato un mio sogno”.

Silvia Casini