Pakistan: presi gli attentatori di Malala Yousafzai

Malala Yousafzai (Getty images)
Malala Yousafzai (Getty images)

Secondo quanto ha riferito il direttore generale dell’ufficio stampa dell’esercito (Ispr), il generale Asim Saleem Bajwa, sarebbero stati arrestati militanti islamici pachistani che il 9 ottobre 2012 cercarono di uccidere Malala Yousafzai e le amiche Kianat e Shazia nella valle dello Swat.

I dieci ritenuti colpevoli del tentato omicidio appartengono ad un gruppo affiliato al Therek-e-e Taliban Pakistan(TTP), denominato “Shura”. I militanti saranno immediatamente portati davanti ad un tribunale antiterrorismo. L’attentato a Malala, un’adolescente impegnata nella battaglia per il diritto allo studio delle bambine pachistane, avvenne circa due anni fa quando la ragazza viaggiava su un minibus insieme alle due amiche. Il mezzo venne fatto fermare, e alla giovane fu sparato un colpo a bruciapelo che le deturpò il viso.

Secondo i media di Islamabad, il gruppo di terroristi aveva in programma attentati contro altre 22 personalità della valle dello Swat.

Redazione