Nicolas Sarkozy torna alla politica

Sarkozy (Getty Images)
Sarkozy (Getty Images)

Nel 2012 aveva detto addio alla politica. Oggi torna sui propri passi. Nicolas Sarkozy ufficializza il suo rientro sulla scena in vista delle presidenziali del 2017 candidandosi alla presidenza dell’Ump Union pour un mouvement populaire il raggruppamento politico di centro destra nato dall’unione di più partiti conservatori, gollisti, liberali e democristiani. L’obiettivo sono le presidenziali del 2017.
L’annuncio è avvenuto con un post su Facebook: “Sono candidato per la presidenza della mia famiglia politica – scrive – Ho deciso di proporre ai francesi una nuova strada davanti alla scelta di restare spettatori della situazione in cui si trova la Francia, davanti alla deriva del dibattito politico e alla persistenza delle ridicole divisioni in seno all’opposizione” una decisione che avviene “al termine di una riflessione profonda” intrapresa con l’intento di trasformare l’Ump, anzi di ”ribaltarlo radicalmente”. Sarkozy sottolinea di essere tornato per “spirito del dovere” per non vedere la Francia “declassata” da grande potenza a paese di secondo piano. “Dobbiamo fare emergere delle nuove risposte alle inquietudini dei francesi – ha continuato Sarkozy – alle loro domande sul futuro della Francia”. L’ex Presidente invita pertanto al “rassemblement”, tra le correnti della destra francese. La settimana prossima vedrà l’inizio della campagna elettorale tra i militanti per la presidenza dell’Ump. Il congresso è chiamato a votare per il nuovo leader del partito il prossimo 29 novembre. Per ora soli candidati ad essersi già dichiarati ufficialmente sono Herve Mariton e Bruno Le Maire. Secondo Le Parisien Sarkozy parlerà pubblicamente la prossima settimana, probabilmente mercoledì nella regione di Lille.

Redazione