Gp Singapore, battaglia a quattro nel finale. Anche Alonso protagonista

Gp Singapore, le prime curve (Mark Thompson/Getty Images)
Gp Singapore, le prime curve (Mark Thompson/Getty Images)

Si è concluso il Gp di Singapore, la cui singolarità è quella di svolgersi in notturna. Tra gli “eroi” di giornata c’è senza dubbio Fernando Alonso, autore di una partenza sprint, per la quale ha rischiato una clamorosa penalità. Accortosi del rischio di finire sotto la lente di ingrandimento della giuria, il pilota spagnolo ha lasciato la seconda piazza appena conquistata a Sebastian Vettel.

Gara concitata con la strategia gomme e i pit-stop ancora determinante: solo a pochi giri dal termine, Lewis Hamilton è riuscito a riconquistare la prima posizione a discapito di Vettel. Si è quindi aperta la battaglia per la seconda e la terza piazza tra quest’ultimo, Daniel Ricciardo e il ferrarista Alonso. Allo spagnolo non riesce il sorpasso decisivo e resta fuori dal podio, pur riconquistando la terza posizione in classifica generale.

Per Lewis Hamilton è invece la 29esima vittoria di una carriera immensa. Nico Rosberg, leader della classifica generale, è uscito al 14esimo giro e ha dovuto cedere la testa della graduatoria all’altra Mercedes del compagno di squadra, Lewis Hamilton.

Redazione online