Roma, assalto a un bus. Minacciata autista 33enne

Atac Roma (Paolo Bruno/Getty Images)
Atac Roma (Paolo Bruno/Getty Images)

Paura ieri sera per un’autista 33enne, che sarebbe stata aggredita in zona San Vittorino, all’estrema periferia est di Roma, mentre stava svolgendo il suo ultimo turno. L’aggressione di gruppo è stata denunciata da Micaela Quintavalle, presidente del sindacato autonomo Cambia-menti. Questo in sintesi il suo racconto su Facebook: “L’hanno aggredita in 40. Rompendo con calci e pugni il vetro dell’autobus”.

La sindacalista ha spiegato: “Ieri sera è successa una cosa terribile. Come spesso accade un autista è stato aggredito e ha provato terrore durante il suo turno di lavoro. Solo che stavolta l’episodio fa ancora più effetto perché l’autista malcapitato era una donna”. Secondo la donna, il gruppo, che sarebbe stato composto da immigrati, “si è messo in mezzo alla carreggiata, l’autista ha rallentato per non investirli e a quel punto è stata vittima dell’aggressione contro la vettura presa a calci e pugni, poi ha udito un botto violentissimo”.

“Per fortuna il bus era vuoto, altrimenti di certo qualcuno si sarebbe ferito”, ha detto la Quintavalle, secondo la quale il gruppetto si è dileguato solo perché spaventato dall’arrivo della polizia. “Mi hanno insultato, mi hanno detto che mi avrebbero ammazzato se non avessi aperto le porte”, ha raccontato invece la giovane autista, che ha sottolineato la sua paura.

redazione online