Ebola: contagiato missionario spagnolo

Reparto malattie infettive di Medici senza frontiere (Getty images)
Reparto malattie infettive di Medici senza frontiere (Getty images)

Un altro missionario cattolico spagnolo è stato contagiato dal virus Ebola in Africa. E’ accaduto in Sierra Leone, dove è appena terminata la quarantena-coprifuoco disposta dal governo del Paese negli ultimi tre giorni. Il missionario si chiama Padre Manuel Garcia Viejo, 69 anni, ed è un medico specializzato in malattie tropicali. Padre Viejo lavora in Africa da più di 30 anni, dove a Lunsar, in Sierra Leona, dirige un ospedale. L’uomo è stato trasferito nella notte a Madrid con un aereo militare, dopo aver espresso il desiderio di tornare in Spagna, come ha riferito il ministero spagnolo della Sanità. Ora, padre Viejo è ricoverato all’ospedale Carlos III in in isolamento.

Si tratta del secondo missionario spagnolo contagiato da Ebola. Lo scorso agosto era toccato a padre Miguel Pajeres, 75 anni, che era stato contagiato dal virus in Liberia. Il missionario era stato rimpatriato in Spagna, purtroppo però non è sopravvissuto alla malattia.

Redazione