Lotta all’Isis, Palazzo Chigi: Italia parte della coalizione

Palazzo Chigi, Roma (Getty images)
Palazzo Chigi, Roma (Getty images)

Il nostro Paese “fa parte della coalizione impegnata nella lotta contro la minaccia terroristica dell’Isil” e “continuerà il proprio impegno contro il terrorismo dell’Isil nel rispetto dei principi della Carta dell’Onu e delle procedure previste dal Parlamento italiano”. A precisarlo una nota di Palazzo Chigi, che evidenzia anche il ruolo del presidente del Consiglio Matteo Renzi, il quale “come presidente di turno dell’Unione Europea, si è recato personalmente in Iraq toccando con mano a Erbil gli effetti disastrosi della violenza e della ferocia dei miliziani contro la popolazione, le donne, i bambini, le minoranze”.

Nel pomeriggio era arrivata la “disponibilità” dell’Italia, attraverso le parole del ministro della Difesa Roberta Pinotti, che aveva spiegato come l’impegno avviene con un aereo da rifornimento, il quale “ha un assetto importante, che pochi paesi hanno, con una alta capacita’ tecnologica”, e con addestratori.

“Abbiamo anche degli ufficiali al comando di Tampa che ci aggiornano sulla programmazione e sulla evoluzione della situazione. Se in futuro dovessero esserci delle nuove necessità e ci perverranno delle eventuali richieste per nuove necessità vedremo che risposte dare”, ha ribadito la Pinotti.

Redazione online