Inter, buco da 85 milioni: l’Uefa convoca Thohir

Erick Thohir (getty images)
Erick Thohir (getty images)

Erick Thohir è a Milano nella serata di ieri ha assistito alla vittoria per 2-0 dell’Inter contro l’Atalanta. Al suo fianco in tribuna Massimo Moratti, l’ex patron nerazzurro Massimo Moratti. Stamattina invece il magnate indonesiano ha riunito i soci nella sede di via Durini per ben due consigli di amministrazione riguardanti questioni economico-societarie. Il cda di Inter Brand ha preceduto quello dell’FC Internazionale.

E’ stato ufficializzato che il buco di bilancio del club per l’esercizio 2013/2014 è di 85 milioni di euro. Un dato in crescita rispetto ai 79.9 del 2012/2013. Il motivo va ricercato nelle minori plusvalenze realizzate rispetto all’annata precedente. Numeri che preoccupano l’Uefa per quanto concerne la capacità dell’Inter di rispettare i parametri imposto dal Fair Play Finanziario. A tal proposito l’amministratore delegato Michael Bolingbroke ha anche comunicato al presidente Thohir che la stessa Uefa ha inviato quest’oggi un invito a recarsi nei prossimi mesi a Ginevra per illustrare i futuri programmi aziendali in modo tale da comprendere come l’Inter intende mettere i conti in ordine e così stabilire intanto quale sanzione applicare per aver violato le norme vigenti.

Thohir non è preoccupato, anche perché alcuni accordi commerciali avranno effetto solamente sul prossimo bilancio. Sponsor come Nike, Pirelli e Tim inietteranno nelle casse societarie circa 38 milioni di euro. Il n.1 nerazzurro intende poi valorizzare San Siro. A tal proposito oggi ha pranzato con Barbara Berluconi nella villa di Macherio, un incontro al quale si è successivamente aggiungo anche Adriano Galliani per parlare delle tematiche relative allo stadio, ai diritti tv e alla Lega Calcio.

 

Matteo Bellan