Caivano(Na): bimba di 3 anni precipitata dal balcone a giugno subiva abusi

Ambulanza (Getty Images)
Ambulanza (Getty Images)

Il 24 giugno scorso Fortuna Loffredo, una bambina di 6 anni residente a Caivano (Na), morì sul colpo dopo essere caduta da un balcone del suo condominio. Da subito si sono instillati negli inquirenti dubbi sulle reali cause e circostanze della morte della piccola, che venne ritrovata senza la scarpina destra.

Quanto emerso dall’autopsia e anticipato dal “Mattino” di Napoli nell’edizione odierna, però, è ben più inquietante e muta totalmente gli scenari dell’indagine: le analisi sul corpo della bambina del medico legale, infatti, hanno evidenziato la possibilità che questa avesse subito violenze sessuali in un arco temporale che va da due settimane a due mesi prima della sua tragica morte. Così, la Procura di Napoli ha deciso di cominciare ad indagare per omicidio volontario e violenze sessuali aggravate dalla giovane età della vittima.

A destare l’attenzione degli inquirenti è stato anche il fatto che nello stesso condominio, nel Parco Verde di Caivano, era morto un altro bambino di 3 anni, Antonio Giglio, sempre per una caduta accidentale dal balcone. Il giorno in cui ha perso la vita, Fortuna era a giocare proprio a casa della sorellina del bambino deceduto un anno prima.

Redazione