Oscar Pistorius condannato a 5 anni di prigione

Oscar Pistorius all'udienza per il verdetto nel processo contro di lui sull'uccisione della fidanzata (Phill Magakoe - Pool/Independent Newspapers/Gallo Images/Getty Images)
Oscar Pistorius all’udienza per il verdetto nel processo contro di lui sull’uccisione della fidanzata (Phill Magakoe – Pool/Independent Newspapers/Gallo Images/Getty Images)

Oscar Pistorius l’atleta sudafricano già ritenuto colpevole dell’omicidio colposo della fidanzata Reeva Steenkamp è stato condannato ad una pena di 5 anni di reclusione.
Così ha deciso il giudice Thokozile Masipa, riconoscendo che l’imputato sembra provare rimorso per l’uccisione della fidanzata. “La decisione è mia e solo mia: giudicare le persone non è una scienza esatta”, ha detto la giudice durante la lettura della sentenza, spiegando che nella comminazione della pena deve esserci un equilibrio tra retribuzione, deterrenza e riabilitazione. Secondo Thokozile Masipa la condanna di Pistorius a cinque anni è “una sentenza equa e giusta sia nei confronti della società, sia dell’accusato”. L’atleta ha accolto la decisione del giudice serio in volto, ma senza tradire emozione.

L’accusa aveva chiesto per Oscar Pistorius una pena minima di 10 anni di carcere, mentre i difensori dell’atleta avevano chiesto per lui l’affidamento ai servizi sociali.

Pistrorius è stato anche condannato a 3 anni, con pena sospesa, per possesso di armi da fuoco. Il processo si è svolto a Pretoria.

La famiglia di Reeva Steenkamp ha detto di essere soddisfatta della condanna inflitta a Oscar Pistorius e non farà appello.

L’atleta, però, potrebbe uscire dal carcere già dopo 10 mesi, qualora gli fosse concessa la libertà vigilata.

Redazione