Mare Nostrum, appello deputati Pd a Renzi: “Non si chiuda”

Migranti ( FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Migranti ( FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

A pochi giorni dalle manifestazioni di sabato, con la Lega Nord e altre formazioni di destra che hanno protestato contro le politiche sull’immigrazione da una parte e le manifestazioni di sinistra e antagoniste contro razzismo e xenofobia dall’altra, continua a far discutere la questione della chiusura dell’operazione Mare Nostrum. Oggi una quarantina di parlamentari del Partito Democratico, primo firmatario Giuseppe Guerini, hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, chiedendo che Mare Nostrum continui.

Secondo Guerini “l’operazione Triton che dovrebbe sostituire progressivamente Mare Nostrum avrà infatti finalità e modalità assai diverse e soprattutto non appare in grado di garantire il soccorso in mare dei migranti che attraversano il Mediterraneo, vale a dire la ragione fondante che aveva condotto il nostro Governo ad intervenire dopo la tragedia di Lampedusa”.

L’appello chiede di “confermare Mare Nostrum, affiancandolo all’operazione europea Triton e, avvalendosi anche del semestre di Presidenza italiana dell’Unione, di operare affinché l’UE proceda alla riforma del Regolamento (n. 604/2013) del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013 per arrivare ad un mutuo riconoscimento della protezione internazionale tra gli Stati membri, in modo da addivenire ad un sistema comune europeo di accoglienza”.

Tra i firmatari dell’appello, Pippo Civati, Gianni Cuperlo, Michela Marzano, Paolo Beni, Walter Verini, Gian Piero Scanu, Sandra Zampa.

 

Redazione online