Roma: caricato corteo operai, tre feriti. I sindacati: “Fatto grave”

Tensione al corteo (screenshot Rainews24)
Tensione al corteo (screenshot Rainews24)

Alta tensione e cariche al corteo degli operai dell’Acciai Speciali Terni, oggi a Roma. Secondo la ricostruzione, i manifestanti, che protestano contro l’esito sinora negativo di una lunga vertenza, erano diretti al ministero dello Sviluppo Economico, ma sono stati bloccati dagli agenti della polizia in tenuta antisommossa, davanti a Piazza Indipendenza. Mentre gli operai facevano pressioni sul cordone delle forze di polizia, è partita una carica. Tre sono le persone ferite tra i manifestanti, compresi Gianni Venturi, coordinatore nazionale Fiom e Alessandro Unia del Rsu Fim Cisl.

Dura la reazione sindacale; il segretario della Fiom, Maurizio Landini, che ai microfoni di Rainews24 ha espresso praticamente in diretta la sua rabbia, ha poi commentato: “Hanno caricato gli operai. Chiediamo un incontro con il ministro e il capo della polizia, devono spiegare quello che è successo”. Di “fatto grave e inaccettabile” ha parlato Luigi Angeletti, leader della Uil, il quale ha aggiunto: “Le forze dell’ordine non devono alimentare il disordine. Il governo deve intervenire e risponderne, perchè episodi del genere non possono passare sotto silenzi”.

Dal punto di vista della trattativa, intanto, è atteso tra poco più di un’ora l’intervento in Parlamento del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, chiamato a riferire sulla questione.

 

Redazione online