Bonus bebè agli immigrati regolari, M5S vota emendamento della Lega

L'aula di Palazzo Madama (Franco Origlia/Getty Images)
L’aula di Palazzo Madama (Franco Origlia/Getty Images)

Integrazione razziale: il Movimento 5 Stelle su questo tema si accoda alla Lega Nord? Sembrerebbe di sì, almeno secondo quanto denuncia la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi: “Poco fa il Movimento 5 Stelle nell’aula del Senato ha votato l’emendamento Calderoli alla risoluzione di maggioranza sul Def che proponeva di eliminare il bonus bebè per gli extracomunitari. Siamo ormai abituati al razzismo dilagante professato dai leghisti ma che anche i senatori del Movimento 5 Stelle si prestassero a queste provocazioni ci lascia francamente senza parole”.

Prosegue la senatrice: “Chissà se gli elettori che hanno votato per Grillo e che speravano in un vero cambiamento sanno che i loro rappresentanti in Parlamento votano insieme alla Lega”. L’emendamento non è passato, ma secondo la Di Giorgi “i senatori del Movimento 5 Stelle ancora una volta hanno perso un’occasione”.

Intanto, però, il senatore della Lega Nord e vicepresidente dell’Aula di Palazzo Madama, Roberto Calderoli, difende il suo emendamento e rilancia: “La maggioranza ha votato contro l’impegno da parte del governo, chiesto dalla Lega Nord, di dare seguito al fondo famiglia e al bonus bebé. Ancora una volta l’ennesimo slogan di Renzi usato esclusivamente per prendere in giro gli italiani”.

Accusa Calderoli: “È La dimostrazione che la maggioranza se ne frega della famiglia e dei bambini e stanzia  risorse solo per gli immigrati. Dal governo e da questa maggioranza di traditori degli italiani non arriverà nessun aiuto alle famiglie e ai neonati ma solo più tasse da usare per mantenere i clandestini”.

 

Redazione online