Alluvione Genova, la sfida di Radio Capital a Beppe Grillo

Beppe Grillo (Getty images)
Beppe Grillo (Getty images)

Non sono passate inosservate le parole del portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che – contestato dagli alluvionati a Genova – aveva replicato così a una troupe televisiva che gli chiedeva un’intervista: “Una mia intervista costa duemila euro, li mettete su questo Iban a mio nome per l’alluvione di Genova. Quando avrete versato i duemila euro sono a vostra disposizione per un’intervista, sennò andate a fare in c…”. Luca Bottura, che conduce ‘Lateral’ su Radio Capital, ha infatti lanciato un crowdfunding per avere ospite in trasmissione il leader pentastellato, mandando un bonifico con questa causale: “Ciao Beppe! Ecco i 2mila euro per Genova! Ti aspetto venerdì 31/10, ore 8.15 a Radio Capital, via Massena 2 Milano. Grazie!”.

Stamattina nessuno si è presentato in radio e solo due ore dopo l’inizio della trasmissione è arrivata un’email dallo staff di Grillo: “L’iniziativa è temporaneamente sospesa e l’importo è stato rimborsato presso il conto da cui è partito il bonifico”. Era stato lo stesso Bottura a spiegare il senso dell’iniziativa: “Dato che il Movimento utilizza la Rete per comunicare e si vanta della trasparenza del Web, anche noi abbiamo voluto essere il più trasparenti possibile, usando i social network per comunicare con alcuni esponenti 5 Stelle e tenendoli aggiornati sull’evoluzione della raccolta. Il leader, però, non ci ha mai risposto”.

Il conduttore fa dunque spallucce e sottolinea: “Ora non ci resta che aspettare che la somma venga accreditata di nuovo sul conto. Poi, i duemila euro destinati a Genova andranno agli alluvionati del capoluogo ligure, mentre gli 824 euro raccolti in più andranno a Montoggio, il paese della Valle Scrivia maggiormente colpito dall’alluvione, così come deciso dagli ascoltatori attraverso un sondaggio”.

Redazione online