Coppa d’Africa: il Marocco rinuncia per paura dell’ebola

Ebola in Africa (getty images)
Ebola in Africa (getty images)

L’ebola fa paura, tanta paura. Anche il calcio ne subisce pesantemente la fobia verso questa terribile malattia. Nella settimane scorse abbiamo assistito alla rinuncia di molti calciatori alle convocazioni con le proprie nazionali, rifiudandosi di disputare partite nel continente Africano. Ma è una notizia incredibile e che fa riflettere, quella che arriva dal Marocco. Infatti la Federazione Marocchina ha rinunciato all’organizzazione della Coppa d’Africa (17 gennaio-8 febbraio 2015) e lo ha fatto motivando la propria decisione: paura dell’epidemia di Ebola nel continente africano. Entro domani la Caf deciderà se assegnare a un altro paese il torneo o se cancellarlo.
Lo spettacolo sicuramente dovrà andare avanti, pertanto si arriverà a prendere come buona, la decisione di una nuova assegnazione, con il Sud Africa, che si era già offerto di organizzare il torneo, favorito su tutte le altre nazioni.
Rimane il dubbio su quanti altri problemi dovranno essere affrontati per portare avanti questa manifestazione e se mai sarà uguale alle altre. La paura è tanta e difficilimente potrà essere mascherata dalla gioia per lo sport e per il calcio, qui c’è in gioco la vita.

Giovanni Remigare