Scomparsa Martina del Giacco: chi l’aspettava dietro al cancello?

Martina del Giacco  (foto profilo facabook)
Martina del Giacco (foto profilo facabook)

“Chi aspettava mia Martina fuori dal cancello? C’era qualcuno, non è andata via da sola, io di questo ne sono convinta”. La risposta a quella domanda è la chiave del giallo per Daniela, la mamma di Martina del Giacco, 16 anni, scomparsa domenica sera, un’ora e mezzo dopo circa aver salutato l’amica del cuore che tornava a casa sua.

“E’ dopo le 21, più o meno, che Martina, lasciando a casa, soldi, giacca, e portando via solo il cellulare, scavalca il cancello – racconta Daniela – . Da quel momento anche il telefonino resterà muto, non so neanche io le volte che abbiamo provato a chiamare”. Inghiottita dal buio, come tutti gli scomparsi, Martina Del Giacco, lascia dietro di sè una scia d’interrogativi carichi di dolore e di paura di non ritrovarla più.

“Gli inquirenti – racconta la nazione.it, in questi giorni, hanno come messo sotto lo scanner la vita della ragazzina, hanno sentito amici, compagni di scuola, hanno verificato ogni segnalazione per portare a casa la studentessa dell’alberghiero di Pisa che ha lasciato un messaggio non semplice da decifrare su Facebook, subito prima di sparire: «C’è tempo fino a stasera, woo, fino a stasera e basta. No, ‘sta cosa ha un senso, non ho bevuto né niente. E comunque domani si vedranno le differenze”.

“Martina mi diceva tutto, parlavamo, non sarebbe mai andata via di casa senza dirmelo in condizioni normali – aggiunge Daniela – Non era da lei, e quella sera non doveva uscire. Quella notte, poi, è venuto giù il mondo, senza vestiti adeguati, senza soldi….».

Mamma Daniela non ha dubbi: “Non posso sapere se a Pisa è entrata in un altro giro, cosa faceva – aggiunge – So solo che lei è stata in casa quel pomeriggio, come sempre insieme all’amica del cuore, hanno guardato film, poi l’amica prima di cena se n’è andata». Passa un’ora e Martina scavalca il cancello. In cerca di cosa o di chi non si sa. Le segnalazioni finora non hanno avuto esito. Domani, se le ricerche di oggi non daranno esito, si sarà un nuovo tavolo in Prefettura a Pisa.

MD