Fincantieri costruirà navi da crociera in Cina

La nave da crociera Costa Fascinosa costruita da Fincantieri (ANDREA PATTARO/AFP/Getty Images)
La nave da crociera Costa Fascinosa costruita da Fincantieri (ANDREA PATTARO/AFP/Getty Images)

Storico accordo tra Fincantieri la compagnia di crociere Carnival e la società cantieristica cinese Cssc (China State Shipbuilding Corporation). L’obiettivo dell’accordo, che Fincantieri definisce “senza precedenti”, è quello di portare l’azienda italiana a costruire navi da crociera in Cina. Per la precisione, il gruppo italiano ha firmato due memorandum: uno con l’americana Carnival Corporation, la più grande compagnia di crociere al mondo e proprietaria del gruppo Costa Crociere, e l’altro con China Cssc Holdings Limited, società controllata di China State Shipbuilding Corporation (Cssc), il maggiore gruppo cinese nel settore della cantieristica, controllato dal governo di Pechino.

“Questi accordi, di portata storica, – scrive Fincantieri in una nota – sono volti a esplorare la possibilità di una joint venture nelle costruzioni navali nel settore cruise per il mercato cinese, che si configurerebbe come una collaborazione trilaterale senza precedenti per la realizzazione delle prime navi da crociera mai costruite in Cina“. Il gruppo italiano, leader nella costruzione di navi da crociera, punta a mettere in atto “una presenza forte in tutti quei mercati che assicurano un futuro nel nostro business”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono. L’obiettivo, ha aggiunto Bono è quello di “continuare ad essere un esempio dell’italianità nel mondo”.

In base all’accordo raggiunto, Fincantieri lavorerà con Cssc per sviluppare la capacità cantieristica della Cina nel settore delle crociere, fornendo la componentistica, mentre Carnival, lavorando insieme a Cssc e Fincantieri, contribuirà a delineare le caratteristiche, la cosiddetta “vision”, delle navi che saranno costruite in Cina, mettendo in campo la sua grande esperienza internazionale.

Si stima che nei prossimi anni la Cina diventi uno dei più importanti mercati crocieristici al mondo, secondo solo agli Stati Uniti. Secondo il Ministero dei Trasporti di Pechino, entro il 2020 i viaggiatori cinesi delle crociere potrebbero salire fino a 4,5 milioni. In pochi anni, se l’aumento è costante, la Cina potrebbe diventare il primo mercato al mondo delle crociere.

Fincantieri è stata recentemente quotata alla Borsa di Milano per il 27,5% del suo capitale sociale, il restante 72,5% è di proprietà di Fintecna, controllata della Cassa Depositi e Prestiti.

V.B.